SBATTI IL MOSTRO FUORI DALLA POLITICA!

  • Stampa

Non è necessario essere fini analisti politici per comprendere che Forza Italia nelle Marche è lontano anni luce da quel partito delle origini, che si era dato l’obiettivo di porre il cittadino in primo piano e lo stato al suo servizio. Oggi è solo il contenitore di uomini che devono mantenere o raggiungere rendite di posizione, “sistemarsi” armi e bagagli in Regione per i prossimi 5 anni, non importa come, anche facendo accordi ed alleandosi con chiunque, con chi per dieci anni ha guidato ed è stato espressione di una giunta di sinistra vera, senza se e senza ma. Ma per tali animatori di partito gli ideali sono carta straccia, la coerenza qualcosa di commestibile, il giudizio degli elettori l’ultimo dei problemi. Li ritengono senza cervello, in grado di accettarli e di seguirli in tutte le loro metamorfosi. Quel partito, che inneggiava alla riconquista della libertà, è così divenuto un tentacolo di quel mostro creato per raggirare e truffare gli elettori! Rispettiamo tutte le forze politiche in campo, tutte le liste tranne quella! Perché rappresenta, con i suoi metodi di azione e con i suoi uomini, l ‘essenza della vecchia politica, il fulcro del malessere che assale oggi i cittadini, che li allontana dalla partecipazione. Incarna il trasformismo, il raggiro nei confronti della gente, il clientelismo, l’arroganza e la prepotenza di un potere che vuole perpetuarsi all’infinito. Se la normalità della situazione socioeconomica degli anni scorsi ci ha consentito il lusso di avere incompetenti ed inadeguati nelle istituzioni, la drammatica situazione attuale ci assesterebbe il colpo decisivo se i cittadini diabolicamente perseverassero nell’atteggiamento di eleggere tali persone, non in grado di dare alcuna risposta alle emergenze che ogni giorno ci interpellano.
L’ affermazione o la sconfitta di quella lista sarà la cartina la tornasole per valutare l’intelligenza dei marchigiani. I cittadini torneranno sovrani se capiranno che saranno liberi di riconquistare la politica solo senza le macerie generate anche da un parziale successo di quell’alleanza. In quel malaugurato caso ritroveremo tutti i vecchi arnesi della politica in campo, protesi, al fine di salvaguardare i loro personali interessi, ad ostacolare ogni giusta iniziativa dei liberi cittadini. Pensiamoci bene: una croce su uno di quei nomi vuol dire mettere una croce sulle nostre vite.
Prendiamo la decisione giusta: sbattiamo quel mostro tentacolare fuori dalla casa della politica!

piovra-guerriera

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
termini e condizioni.
  • Nessun commento trovato
Powered by Komento